a 2 Km. dal capoluogo - alt. m. 910 slm. -
 

A nord est della Rocca ai piedi della pineta della Fratta è raggiungibile a piedi scendendo da via Cavalcabò e poi proseguendo in via del Carbonile, oppure attraverso la suggestiva via dei Sassoni in circa dieci minuti. Poggioraso deve il suo nome ad un'altura (il "poggio" appunto) che venne spianato per far posto al centro dell'attuale abitato. Altro "poggio" è poi il cosiddetto "monte" di Poggioraso, nei pressi della chiesa, anch'esso scomparso in tempi più recenti lasciando spazio ad un supermercato ed alla piazza del paese.
Da visitare: il Santuario della Madonna delle Grazie

a 3,5 Km.dal capoluogo - alt. m. 906 slm. -
  Lungo la statale 324 che da Sestola porta a Montecreto, si giunge alla frazione Roncoscaglia, sulla costa a Nord del monte Rondinara. E' presente un centro sportivo con campi da tennis e calcetto.
Da visitare:
l'oratorio di S.Biagio (chiesa romanica del XII sec.), la chiesa di S.Giovanni Battista.
a 6,5 Km. dal capoluogo - alt. m.645 slm. -
  Caratteristico abitato arroccato intorno ad un'alta rupe di serpentino, alla sommità del quale si trova la chiesa di S. Giorgio, costruita sui resti di un antico castello. Degne di nota sono anche altre due costruzioni: l'oratorio di S. Rocco (1640) e l'oratorio di S. Donnino (pesantemente rimaneggiato, ma presente nel 1492)
a 8 Km dal capoluogo - alt. m. 689 slm.
 

Posto proprio di fronte a Vesale sull' altra sponda della valle del rio omonimo, Castellaro è un centro interessante per la presenza di diversi nuclei abitati che sono ben conservati esempi dell'edilizia rurale della nostra montagna.
Da visitare: l'oratorio di S. Maria, l'antico borgo di Fontanaccia, l'oratorio della Madonna della Mercede.

a 9,5 Km. dal capoluogo - alt. m. 592 slm.
  Situato poco più a monte della confluenza del rio Vesale nello Scoltenna, è un abitato formato da diverse case isolate, spesso relativamente distanti, il cui nucleo più importante è quello di S. Antonio, ove sorge la chiesa omonima.
alt. m. 675 slm.
 

Il nome di questa località è spesso legato a quello della famiglia Sandri, anticamente una delle più importanti del luogo. Rocchetta sorge a mezza costa sulla sponda destra del torrente Leo, a poca distanza dalla confluenza con lo Scotenna. Il nome si deve ad un antica Rocca, probabilmente parzialmente ricostruita dopo il 1535, edificio di cui oggi non è rimasta traccia.
Da visitare: La chiesa di S. Giovanni Battista, l'oratorio della Crocetta.

alt. m. 1350 slm.
 

Caratteristico nucleo abitato di montagna, si trova ai piedi del monte Calvanella a poca distanza da Sestola, lungo la strada che porta a Passo del Lupo salendo verso il Cimone. Sono presenti alcune piste da sci poco impegnative adatte a chi per la prima volta si avvicina a questa disciplina. A Pian del Falco si può arrivare, oltre che lungo la via del Passerino, anche per mezzo della seggiovia che parte dal versante ovest di Sestola, in funzione anche durante il periodo estivo.

alt. m. 1568 slm.
  Località sciistica. Sono presenti numerosi impianti e servizi ed è il punto di partenza non solo di diverse piste da sci, ma anche, nella stagione estiva, di numerosi sentieri montani. E' presente una funivia che collega la località a Pian Cavallaro, ai piedi del Cimone, punto di partenza ideale per giungere alla vetta o al monte Cimoncino. Vi sono inoltre punti attrezzati per pic-nic e aree di sosta. A poca distanza si può trovare il Lago della Ninfa.